CONFIGURATORE ADATTATORI

Trova il tuo adattatore con il nostro configuratore!

Prodotti

Novità
TRIOPOD PRO75 il treppiede modulare professionale di Novoflex
I nuovi supporti per Photoscope
Nuovo sistema panoramico VR-System III
Disponibili i nuovi adattatori per Leica T!
Nuove teste ClassicBall 5 v.II e ClassicBall 2
Nuovo sistema Panorama VR-System Slim
Adattatore per Visoflex II/III e tubi di prolunga in un solo kit!
Disponibili gli adattatori Novoflex per Sony α7 e α7R
Da Novoflex i nuovi adattatori per Canon Eos Mirrorless
Continua...

Approfondimenti

Perché mi serve una testa panoramica? - Parte 2

Quando vogliamo realizzare un panorama grazie al sistema dello stitching abbiamo diverse possibilità per combinare le immagini ottenendo effetti diversi.


 



Proiezione cilindrica (ideale per un ampio campo visivo)

Nella foto a destra vedete il tipo più comune di proiezione, quella cilindrica. Il vantaggio in questo caso è che è possibile creare panorami con un campo visivo orizzontale fino a 360°. Immaginate di essere all'interno di un cilindro e di guardare la superficie dall'interno. Riproducendo un panorama cilindrico su una superficie piatta, es. una stampa, le linee orizzontali tranne l'orizzonte, appariranno curvate sempre più man mano che si allontanano dall'orizzonte. Nei campi visivi ampi ciò è più visibile.




Proiezione piatta (dall'aspetto più naturale)

In caso di campo visivo più ristretto l'alternativa è la proiezione piatta, dove è possibile evitare la curvatura delle linee orizzontali.
In questo  tipo di riproduzione viene simulato l'effetto di un grandangolo o super-grandangolo su di una normale fotocamera.
In caso di un campo molto ampio, comunque, la distorsione degli oggetti ai bordi dell'immagine mostrano il cosiddetto effetto grandangolo. Questo non è un difetto dell'obiettivo, ma riflette la riproduzione naturale con un'ottica molto ampia.
Con una proiezione piatta è possibile arrivare solo fino a 180°.


     

Proiezione sferica o cubica

Per panorami che riproducono l'intero panorama a 360°x180°, le proiezioni cubiche o sferiche sono la prima scelta. Si tratta di riproduzioni usate soprattutto nelle applicazioni internet piuttosto che nella stampa, integrate nei siti web attraverso player Java, Flash o Quicktime.
Il visitatore può muoversi nel panorama vedendone solo una parte per volta in una simulazione realistica.


Quale tipo di proiezione scegliere?

Questa decisione dipende dall'ampiezza del campo visivo, dalla scena e dal gusto del fotografo. Non è necessario prendere questa decisione mentre si scattano le fotografie: è possibile farlo in sede di postproduzione, quando con il software di stitching si possono valuatre le varianti.
In linea generale, è consigliabile scegliere la proiezione piatta in caso di un campo visivo ridotto, e la proiezione cilindrica o sferica in caso di campo molto ampio.

Suggerimento:
In sofware PTGui è uno dei pochi programmi che offrono la possibilità di scegliere fra tutti i tipi di proiezione presentati.


Esempio 1:


Panorama sferico creato senza FishEye: 16 immagini su 3 livelli catturati con un grandagolo 17mm e una fotocamera a pieno formato creano un panorama cubico o sferico che copre l'intero spazio (360°x180°) con enorme risoluzione.








Esempio 2:


Soluzione panoramica per il problema delle linee convergenti nel campo della fotografia di architettura: è possibile simulare un'ottica decentrabile con il software.
Grazie al numero di immagini è possibile ottenere una risoluzione pari o superiore di quella di un dorso digitale anche con una reflex.




  Risultato dello stitching, linee corrette al 100%:Immagine ottenuta con Canon EOS 5D con ottica 50mm, 60 MP, software PTGui

Stessa immagine ottenuta con un singolo scatto, con canon EOS 5D e ottica 19mm.

 

 


Articoli o termini correlati

Perché mi serve una testa panoramica? (Approfondimenti)